Materia:Metodi di comunicazione tecnica: differenze tra le versioni

sistemo il programma
m (Correggo facoltà)
(sistemo il programma)
Lo studente sarà in grado, alla fine delle lezioni, di saper leggere e disegnare un disegno tecnico quotato senza che si creino lacune o problemi d'interpretazione. Inoltre lo studente dovrà conoscere le principali caratteristiche della normativi UNI sul disegno meccanico.
|programma=
 
*Introduzione Storica
===Rappresentazione, normativa e lavorazioni===
*La comunicazione teorica nel contesto della moderna industria basata sui sistemi di produzione ad elevato grado di integrazione
*Introduzione Storicastorica
*La comunicazione teoricatecnica nel contesto delladell'industria moderna industria basata sui sistemi di produzione ad elevato grado di integrazione
*Il disegno descrittivo e la normativa
*Il documento, i metodi classici di rappresentazione: assionometrieassonometrie, proiezioni ortogonali, sezioni.
*Quotatura
*La normativa ISO e l'Unificazione Italiana (UNI).
*Cenni sulle lavorazioni
*Gli errori della lavorazione
*Lavorazione delle superfici
*Tolleranze dimensionali lineari
*Sistemi di fissaggio I: viti, dadi, rosette, ghiere
*Sistema ISO per le tolleranze lineari
*[[Tolleranze e accoppiamenti dimensionali|Accoppiamenti e tolleranze dimensionali lineari]]
*Tolleranze generali e normativa
*Tolleranze geometriche
*Sistemi di fissaggio II: imbiettatura, linguette, chiavette
*Sistemi di vincolo: cuscinetti e rotazione assiale
===CAD===
*Tecniche CAD
*Funzionalità deldei sistemasistemi CAD 2D come AutocadLT2000
*Funzionalità di base di un modellatore solido 3D (SolidWorks, SolidEdge, Inventor)
|esami=
Le esercitazioni si suddividono in 3 parti:
*Disegno a mano libera di particolari meccanici
*UsoModellazione di2D con software come AutocadLT2000
*Uso di software come SolidWorks, SolidEdge, Autodesk Inventor
}}
414

contributi