Proprietà chimiche degli elementi

lezione
Proprietà chimiche degli elementi
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Chimica

Gli elementi della tavola periodica differiscono gli uni dagli altri principalmente dal numero atomico (Z). Il numero atomico determina di conseguenza la chimica di un elemento, cioè il modo in cui interagisce con l'esterno.

Alcune caratteristiche chimiche importanti a seconda del periodo sono:

IA: Gli alcali sono gli elementi chimici che occupano la prima colonna nella tavola periodica (eccetto l'idrogeno). Questi elementi sono meglio contrassegnati dalla loro reattività. Sono solidi morbidi, lucidi, con bassi punti di fusione; conducono bene l'elettricità.. Hanno un singolo elettrone di valenza, vale a dire che un singolo elettrone occupa il loro guscio esterno ed è per questo che possono facilmente perdere questo elettrone per soddisfare la regola dei byte o la regola del duetto.Esempi: Li +; Na +; ; ......

IIA: I metalli alcalino terrosi sono tutti argentati e morbidi e hanno densità, punti di fusione e punti di ebollizione relativamente bassi. In termini chimici, tutti i metalli alcalino terrosi reagiscono con gli alogeni per formare alogenuri di metalli alcalino terrosi, che sono tutti composti ionici cristallini (tranne il cloruro di berillio, che è covalente). Tutti i metalli alcalino terrosi eccetto il berillio reagiscono anche con l'acqua per formare idrossidi fortemente alcalini e devono quindi essere maneggiati con cura.Esempi: Mg 2+; Ca 2+; ; ......

IIIA: Terreos

IV: Famiglia del carbonio

VA: Famiglia dell'azoto

VIA: Famiglia dell'ossigeno

VIIA: Gli alogeni mostrano le tendenze energetiche dei legami chimici che si muovono su e giù per la colonna della tavola periodica, con il fluoro che si allontana leggermente. (Ciò si traduce in una tendenza ad avere la più alta energia di legame nei composti con altri atomi, ma i suoi legami sono molto deboli nella molecola biatomica F2.)

Gli alogeni formano molecole biatomiche omonucleari (non provate per l'astatina). A causa delle forze intermolecolari relativamente deboli, il cloro e il fluoro fanno parte del gruppo noto come "gas elementare".Sono usati come disinfettanti e nelle lampade alogene.

VIIIA: I gas nobili sono elio, neon, argon, krypton, xeno e radon. Un tempo venivano chiamati gas inerti perché si credeva fossero completamente inerti, incapaci di formare composti. Questa è una credenza ragionevole perché i gas nobili hanno un byte intero, il che li rende molto stabili ed è improbabile che acquisiscano o perdano elettroni.Questi gas vengono utilizzati per l'illuminazione delle cosiddette lampade al neon.

ElettronegativitàModifica

Indica la proprietà che ha un elemento ad attrarre verso sé gli elettroni. Un elemento elettronegativo attrae gli elettroni, un elemento elettropositivo invece cede facilmente elettroni. Elementi elettropositivi sono ad esempio i metalli; in genere i metalli cedono facilmente gli elettroni: questo implica delle proprietà caratteristiche, come lucentezza, malleabilità, e ossidabilità. Esempi di elementi elettronegativi sono ad esempio l'ossigeno ed il fluoro. Gli elementi di questo tipo acquisiscono facilmente elettroni.

AciditàModifica

Una proprietà importante degli elementi, in particolare per la chimica organica, è l'acidità. Ci sono diverse definizioni, la definizione di Lewis è riportata sotto: Un acido è una specie in grado di accettare un doppietto di elettroni, una base invece è una specie in grado di donare un doppietto di elettroni.