La Guerra civile inglese

lezione
La Guerra civile inglese
Tipo di risorsa Tipo: lezione
Materia di appartenenza Materia: Storia moderna

Quando Carlo I salì al trono, ereditò un Parlamento molto arrabbiato, ma condivideva le convinzioni di suo padre Giacomo I nell'autocrazia. Ha nominato l'arcivescovo Laud per rendere la chiesa anglicana più cerimoniale, come il cattolicesimo, instillando timori tra la popolazione per un ritorno al cattolicesimo. Nel 1628 il Parlamento emanò la Petizione di Diritto. Questo documento dichiarava che Carlo non poteva imporre tasse senza il consenso del Parlamento. Carlo procedette a riscuotere la tassa sulla nave senza il consenso del Parlamento, ordinando a tutte le città di pagare le tasse per sostenere la marina inglese. Ciò fece arrabbiare la maggior parte della popolazione poiché i soldi delle navi venivano tradizionalmente pagati dalle città costiere. Il Parlamento del 1640, dominato da proprietari terrieri puritani, licenziò Laud e abrogò le tasse imposte da Carlo. Questi eventi portarono allo scoppio della guerra civile inglese.

Carlo I fu catturato e i membri del Parlamento furono fatti a pezzi. I presbiteriani si opposero all'uccisione del re, mentre gli indipendenti sostenevano il regicidio, o l'uccisione del re. In "Pride's Purge", Cromwell rimosse con la forza tutti i membri del Parlamento che si opponevano all'uccisione del re.